Core Business

L’obiettivo finale consiste nello sviluppo preclinico di una nuova famiglia di donatori di monossido di azoto (NO), i metallo-nonoati, dotati di potenziale attività terapeutica in varie patologie umane, ma principalmente finalizzate all’ambito cardiovascolare.

I metallo-nonoati, nei quali le proprietà di rilascio di NO da parte di particolari pro-farmaci vengono modulate e potenziate in seguito alla loro complessazione con metalli, rappresentano una significativa innovazione rispetto ai farmaci tradizionalmente utilizzati come donatori di NO.

Questi composti, sviluppati e brevettati da Noxamet srl possono infatti sfruttare la versatilità degli ioni metallici, in termini di capacità di coordinazione di molecole leganti polifunzionali, di flessibilità stereochimica, di variabilità di carica ionica e di reattività chimica, per promuovere un rilascio controllato di NO.